Pochette Arlecchino

“L’ordine è il piacere della ragione: ma il disordine è la delizia dell’immaginazione”
(Paul Claudel – poeta, drammaturgo e diplomatico francese)

Il termine francese pochette, indica correttamente una borsetta piccola ed elegante, ma nell’uso comune, quando parliamo di pochette, intendiamo genericamente una borsetta piccola che possa contenere piccole cose.

Un astuccio che ha quasi la funzione di una matrioska, nel quale, noi donne, siamo capaci di riporre di tutto per poi infilarlo in una borsa più grande o in una valigia, in tal modo avremo l’illusione che tali oggetti non girino in ordine sparso.

Mi riferisco per esempio ai trucchi, alle caramelle e alle medicine, all’e-book, al cellulare e ai relativi cavetti e batterie di scorta e molto altro.

L’argomento in modo più approfondito l’ho già trattato in un post precedente Il mondo in una borsa

Ma perchè sia tutto rintracciabile e ordinato, dobbiamo arginare gli spazi della nostra capiente borsa o della nostro bagaglio a mano. Ecco perchè adoriamo borse, borsine, borsette e pochette.

Sopratutto quando si viaggia e siamo costrette (ahimè) a un bagaglio contenuto, la pochette può assolvere alla doppia funzione di piccolo beauty case, ma allo stesso tempo,  essere tanto carina e multicolor da poterla indossare e abbinare a qualsiasi look. In questo caso diventerà anche la nostra fedele compagna per una cena o una passeggiata, a patto però, di portare con noi solo l’essenziale.

Vi propongo, quindi, una nuova line di pochette, LE ARLECCHINO, realizzate in fettuccia e/o tulle.
Colorate e versatili, posssono essere utilizzate per una passeggiata primaverile ed estiva o per organizzare tanti piccoli oggetti.

micro Arlecchino

fuxia Arlecchino
con base rigida fuxia

Arlecchino Multicolor
con base rigida verde

vedi anche le pochette pubblicate nel post Aspettando San Valentino

per informazioni: tiziana.vola@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *