Il mondo in una borsa!

Già, per noi donne la borsa non è un semplice accessorio. E’ il nostro mondo! Quello personale del quotidiano, delle feste, degli hobby, dei viaggi…e altro!

Nessuna di noi potrebbe farne a meno. Dentro a una borsa riusciamo a infilare cose utili, cose inutili, ma che potrebbero sempre servire, passioni e ricordi.

Insieme al portafoglio, al cellulare, al powerbank, alle chiavi, alla crema per le mani, alla merenda, ai trucchi, ai fazzoletti, alla shopping bag piegata (non si sa mai, una borsettina di emergenza potrebbe sempre servire), agli occhiali da sole, a un libro o – per chi è più digitale – direttamente a un kindle, alla limetta per le unghie o alla pinzetta per le sopracciglia, e talvolta, se c’è ancora spazio, anche a un PC. L’elenco potrebbe continuare quasi all’infinito.

E questo solo in settimana. Se poi dobbiamo partire per un weekend? O per un viaggio? Parliamone.

Ovviamente, tutto un altro discorso è quello legato al trovare quello che ti serve. La metà delle volte devi svuotare la borsa perché LEI è dotata del magico potere di nascondere le cose e di farle poi riapparire. Un buco nero, insomma.

Sta di fatto che la borsa,  per noi,  è un accessorio indispensabile. Ci infonde sicurezza, custodisce i nostri segreti, è il nostro micromondo privato e inviolabile. E infatti, una delle prime cose che insegnamo ai nostri figli è che non si guarda mai nella borsa di una donna.

Detto questo, però, la borsa è anche e soprattutto moda, e la sua forma si è adattata nel corso dei secoli, cambiando di misura, foggia e materiale. Diventando talvolta un oggetto del desiderio e uno status symbol.

Non voglio però trattare un argomento così ampio e articolato in questo ambito, né approfondire il tema “bag” quale accessorio griffato o modaiolo, ma bensì proporre alcune idee realizzate a mano a chi ama questo genere di cose.

La mia visione  delle “personal bag” rispecchia l’umore, la creatività, i materiali, la funzione e la stagione in cui vengono realizzate.

Eleganti, casual, funzionali, vintage, colorate, aggressive… e talvolta anche poco pratiche. Mi riferisco sopratutto alle pochette glamour dove, a parte cellulare e fazzoletto, il nostro microcosmo, per una volta, deve rimanere a casa.

Per lo sport & il tempo libero
La mia maglietta Desigual preferita è da buttare dopo averla rovinata con un lavaggio sbagliato. Sono furente con me stessa. Ritaglio i fiori ricamati e…

non tutto è perduto… realizzo una bag in tessuto jeans sopra la quale li ri-applico. Utilissima per quando vado a Yoga (tappetino a parte).

Per il lavoro a maglia
Sembra una shopping bag banale, ma è dotata di una tasca interna con cerniera ed è interamente foderata. Ho seguito un corso per poterla realizzare. Ero alle prime armi e ho avuto qualche difficoltà, ma tutte superabili con un po’ di pratica e tanta soddisfazione.

Shopping bag
Piegata e ripiegata da tenere sempre in borsa. Divertente e veloce da realizzare con tanti materiali e con infinite fantasie. Comodissima e con un anima eco!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tri bag – in stile vintage
Tre borse in una. Attraverso dei piccoli moschettoni e secondo la posizione della loro allacciatura, puoi ottenere una borsa a bauletto, a semi-bauletto o una shopping bag rettangolare. Non è velocissima da realizzare e per renderla un po’ rigida è necessario accorpare al tessuto il decovil. I manici sono in pelle.

Nippon bag
Pratica per molte occasioni, dipende dal tipo di tessuto utilizzato. Comoda da portare in viaggio perchè occupa
davvero poco spazio.

Casual – bag in lana azzurra
Lavorata all’uncinetto a maglia alta, ha la base in pelle e la tracolla a catena.

Versatile fettuccia …
per una borsa a tracolla realizzata in nero con filo d’oro, catena dorata e un’iniziale come chiusura.
Oppure… fettuccia nera con inserti di velluto per una maxi pochette.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nero e/o maculato … per 2 differenti urban bag.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

oppure per una borsa ispirata a Catwoman …

o a  Wonder Woman…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

e ancora… per la primavera o per l’estate … corallo o blu… con borsettine di piccole dimensioni.

Marrone e più classica è questa borsa con base e mono manico in pelle.
La patella che chiude la borsa è  realizzata con una fettuccia in tulle.

Dalla collezione “Paris”, 2 borse la cui chiusura è realizzata da un medaglione con una miniatura di Parigi.
La fettuccia imita la pelle del pitone ed è leggermente lucida. Il fondo e i manici sono in pelle color panna.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

non passa certo inosservata questa vivace bag rossa. Base e manici in pelle della stessa tonalità.

Pochette
Elegante, in fettuccia bianca lucida, lavorata con l’uncinetto a maglia bassa. Tracolla con catena di metallo e chiusura in madreperla.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rosso passione, invece, per questa pochette giovanile e vivace.

Per non lasciare nulla al caso e per  un look attento ai dettagli ecco una pochette in eco pelle (finto coccodrillo) e tessuto realizzata apposta per essere da complemento a un abito particolare.

In ecopelle color oro, la clutch bag semplicissima da realizzare perchè è una specie di sacchetto
ripiegato su se stesso e impreziosito con una chiusura a calamita con rose nella stessa tonalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *