Tecnologia in vintage

Io la ricordo molto bene, la cara e ormai obsoleta macchina per scrivere, nata sul finire del XIX secolo, è stata uno dei primi dispositivi per la redazione di documenti in formati standardizzati. Se poi conoscevi anche la tecnica della dattilografia, diveniva uno strumento estremamente veloce per la stesura di testi e documenti.

Era presente in ogni ufficio e insieme a lei era indispensabile dotarsi di ampie scorte di gomme, correttori, carta carbone e raccoglitori per archiviare tutti i documenti cartacei.

Ora, grazie ai personal computer, per molti versi, la vita è estremamente più semplice.

Nonostante tutto, la macchina da scrivere, resta per la mia generazione uno strumento da guardare con rispetto e affetto anche se dal fascino ormai vintage.

Quando ho visto questo tessuto che riproduceva delle macchine per scrivere, non ho saputo resistere al richiamo di creare un link tra passato e presente. Tra vecchia e nuova tecnologia.

E così ho realizzato questa pratica custodia imbottita porta Mac dal disegno un po’ vintage e dai colori vivaci. Comoda da infilare in qualsiasi borsa o zaino.

Con il tessuto rimasto, ho cucito un piccolo astuccio che ho scoperto essere poi utile come un porta Kindle.

  Due bottoni sovrapposti nelle tonalità del tessuto e … il gioco è fatto.

 

 

 

 

 

 

 

 

per informazioni: tiziana.vola@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *